Fossombrone: quasi mille persone contro la chiusura dell'ospedale

ospedale fossombrone 1' di lettura 13/04/2013 - C'erano quasi mille persone - sabato mattina a Fossombrone - al corteo di protesta contro la chiusura dell'ospedale e del punto di primo intervento. Insieme ai cittadini erano presenti anche diversi esponenti politici di tutti i partiti e tutti i sindaci del territorio.

La manifestazione è iniziata in piazza Dante, attorno alle 10:30, poi il corteo ha attraversato tutto il corso Garibaldi, per fare tappa di fronte al palazzo municipale. Dopo l'attraversamento del Ponte Vecchio i manifestanti hanno raggiunto l'ospedale di Fossombrone alle 11:30 e lì hanno continuato la protesta.

In mano ai quasi mille manifestanti erano tanti i cartelli e gli striscioni di protesta. Molti anche gli interventi, sotto attacco l'intera classe politica e - soprattutto - l'assessore regionale Almerino Mezzolani. Tra le maggiori preoccupazioni quella della scomodità di arrivare in un ospedale fuori dal paese e la paura dell'arrivo tardivo dei soccorsi in caso di emergenza.

Alla manifestazione erano presenti tutti i sindaci del territorio - escluso quello del Comune di Fossombrone, la cui giunta era comunque rappresentata da tutti gli assessori e dal Vicesindaco -, il comitato "la Salute ci Riguarda" e diversi esponenti politici di varie fazioni. Proprio con alcuni esponenti politici ci sono stati diversi momenti di tensione dovuti all'esasperazione dei cittadini, tutto si è comunque risolto senza particolari problemi.








Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2013 alle 20:58 sul giornale del 15 aprile 2013 - 3363 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, politica, news, alberto bartozzi, notizie fano, ultim'ora

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LLc





logoEV