Piano di riequilibrio finanziario: preoccupazione tra i dipendenti provinciali

provincia Ascoli Piceno 1' di lettura 10/04/2013 - C'è apprensione fra i dipendenti della provincia di Ascoli Piceno, dopo l'adesione al piano di riequilibrio finanziario pluriennale deciso dall'amministrazione provinciale, che porterà al taglio degli stipendi.

Martedì mattina i dipendenti provinciali si sono ritrovati in assemblea per confrontarsi e discutere, chiedendo garanzie sui propri stipendi. Questione divenuta delicata anche in seguito alle dichiarazioni dell'opposizione, secondo la quale lo stato finanziario della provincia sarebbe talmente a rischio da non garantire il pagamento degli stipendi ai dipendenti stessi.

La secca smentita del presidente Celani riguardo tale pericolo, non ha comunque placato l'ansia nei dipendenti, come confermato dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UGL presenti martedì in assemblea.

È in programma per venerdì 12 il primo appuntamento ufficiale per l'amministrazione provinciale che si riunirà in consiglio per decidere sul definito via libera, successivamente verrà redatto il piano di riordino che dovrà essere stilato entro 60 giorni.


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2013 alle 15:42 sul giornale del 11 aprile 2013 - 546 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, vivere ascoli, marco pettinelli, taglio stipendi





logoEV