Elezioni comunali 2014: Fano al voto, quali scenari si presentano?

tricolore 4' di lettura 27/02/2013 - Il "day after" delle elezioni politiche 2013 vede il Movimento 5 Stelle vincente in tutta Italia e - soprattutto - a Fano. La città della fortuna sarà alle prese con le elezioni cittadine nel 2014, cosa potrebbe accadere? Dopo Parma anche Fano si prepara ad avere un Sindaco a 5 stelle?

Ad un anno dalle elezioni cittadine proviamo a fare delle previsioni sugli scenari possibili a Fano. Ogni teoria, però, potrebbe essere avvalorata o demolita da quello che accadrà nei prossimi giorni e - soprattutto - nei prossimi 12 mesi. Le elezioni politiche hanno delineato uno scenario in cui nessuna coalizione si è avvicinata al 50% dei voti necessari a governare una città, ma un anno è lungo e tante cose potrebbero ancora accadere, soprattutto se si considera la mutevolezza del Movimento 5 Stelle che, inevitabilmente, influenza l'andamento di tutti gli schieramenti.

L'unica cosa che è possibile affermare senza troppi dubbi è che il prossimo Sindaco verrà eletto al ballottaggio.

La coalizione PD+Sel, che governa in gran parte della Regione, a Fano non raccogliere nemmeno il 30% dei voti e difficilmente riuscirebbe ad imporsi sulle altre senza ulteriori alleanze. Applicando il "modello Marche" (centro+centrosinistra) la compagine si avvicinerebbe al 50% senza però raggiungerlo, ma a questo punto la matematica non basta: Sel e Udc non governano assieme quasi da nessuna parte, spesso il PD è costretto a scegliere tra uno dei due partiti, in più a Fano l'Udc in questo momento governa con il centrodestra.

La coalizione Pdl+FdI+Lega non ha particolari speranze di successo, alle elezioni politiche non è arrivata al 20%, e tutti i partiti messi insieme non raggiungono nè i voti del Movimento 5 Stelle nè i voti del PD. Aggiungendo al centrodestra anche la coalizione di centro, si arriverebbe al 30% dei consensi e - a differenza dello scenario precedente del "modello Marche" - non dovrebbero esserci particolari dispersioni di voti degli elettori di centro, ma verrebbe "saturato" l'elettorato di centrodestra e centro, senza raccogliere quei voti in più necessari per vincere al ballottaggio.

Il Movimento 5 Stelle potrebbe essere il vero vincitore, ma nei prossimi 12 mesi i parlamentari pentastellati saranno sotto la lente d'ingrandimento e non dovranno commettere errori. Se il Movimento 5 Stelle dovesse andare al ballottaggio, inoltre, potrebbe raccogliere i voti dello schieramento che viene escluso al primo turno, come accadde a Parma nel 2012.

Nelle elezioni comunali, però, saranno importantissimi i candidati a Sindaco ed i candidati al consiglio comunale e questo potrebbe andare a discapito del Movimento 5 Stelle che al momento non ha "personalità importanti" da presentare per la guida della città, anche se il consigliere Omiccioli sembra raccogliere diverse simpatie in città.

Da non sottovalutare nemmeno le dinamiche cittadine dove, attualmente, è la Lista Civica "La Tua Fano" ad essere il primo partito in Consiglio Comunale e dove governa un Sindaco, ex centrosinistra, con il centrodestra. La Tua Fano dovrà raccogliere gli elettori delusi del centrodestra, senza però schierarsi troppo apertamente e raccogliendo così anche alcuni voti del centrosinistra.

Il centrosinistra, dal canto suo, dovrà provare ad intaccare il Movimento 5 Stelle visto che l'elettorato di centrodestra si è ridotto al solo "zoccolo duro". Per farlo, anche qui, sarà necessaria una lista civica con un doppio compito: raccogliere il voto di protesta ed evitare un travaso di voti verso La Tua Fano e verso il centrodestra. Forse saranno necessarie anche due liste civiche.

Gli unici due partiti che avranno un ruolo significativo nelle prossime elezioni cittadine, probabilmente, saranno il Movimento 5 Stelle ed il Partito Democratico - gli unici due sopra il 20% - e, forse, il Pdl. La maggior parte del lavoro sarà svolto dalle liste civiche, come parzialmente accaduto nel 2009, ma la vera differenza la faranno i candidati sindaco visto che Stefano Aguzzi, sindaco uscente, è al secondo mandato e non potrà essere ricandidato.






Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2013 alle 04:20 sul giornale del 28 febbraio 2013 - 5839 letture

In questo articolo si parla di cronaca, consiglio comunale, fano, elezioni, politica, sindaco, elezioni amministrative, news, alberto bartozzi, notizie fano, ultim'ora, elezioni cittadine, elezioni fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JZ6