Porto d'Ascoli: investe un ciclista, scappa e sperona l'auto della polizia. Arrestato

Polizia di Stato generico 1' di lettura 20/01/2013 - Un uomo di 52 anni è stato arrestato a Porto d'Ascoli dalla polizia stradale per omissione di soccorso e fuga, guida in stato ebbrezza, lesioni e danneggiamento.

Il 52enne, a bordo di un'Audi A3, aveva investito un ciclista lungo viale dello Sport, verso le quattro di domenica mattina. Rintracciato, si era poi dato alla fuga, ma è stato fermato e arrestato dalla polstrada. Fatale per lui il ritorno sul luogo dell'incidente. Gli agenti della stradale infatti, mentre erano sul posto insieme ai sanitari del 118 per soccorrere l'investito, hanno notato il sopraggiungere di un'auto nera con il parabrezza sfondato.

L'uomo alla vista della polizia si è subito dato alla fuga. Gli agenti hanno raggiunto il fuggitivo dopo pochi metri, ma questi ha prima rallentato per poi ripartire, speronando più volte la vettura della stradale. Dopo aver attraversato la statale adriatica la sua corsa è giunta al termine sul marciapiede, dove ha tentato di ripartire investendo alcuni agenti, finendo però per rimanere incastrata.

Sono due gli agenti rimasti feriti, i quali hanno riportato lesioni guaribili in svariati giorni. Il ciclista investito ha riportato la frattura di una gamba e del setto nasale. Sottoposto all'alcoltest, il conducente dell'Audi è risultato positivo. Arrestato, si trova ora agli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2013 alle 17:56 sul giornale del 21 gennaio 2013 - 881 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, incidente stradale, pirata della strada, porto d'ascoli, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Itu





logoEV