Forbici denuncia: 'Un tratto di Viale Buozzi non è ciclo-pedonale'

viale buozzi fano 1' di lettura 28/12/2012 - L'associazione For-Bici FIAB in una nota alla stampa si rivolge all’Assessore al traffico e al Comandante dei Vigili urbani di Fano perchè anche questo tratto di viale Buozzi venga restituito all’uso ciclopedonale.

Siamo in viale Bruno Buozzi, all’altezza della passerella pedonale che scavalca il Canale Albani. Un cartello, inspiegabilmente, interrompe per una ventina di metri l’uso ciclopedonale del margine stradale, fin dove comincia uno dei pochi marciapiedi esistenti nella nostra città. Logica vorrebbe che questa interruzione non ci fosse; infatti, chi non attraversa la strada ma si reca verso via Roma si trova davanti un fitto sbarramento di auto in sosta e per questo è costretto a deviare sulla carreggiata, a suo rischio e pericolo. In sostanza, la segnaletica sembra studiata apposta per favorire l’ennesimo accumulo incontrollato di auto e penalizzare l’utenza debole della strada.

Alla luce di quanto sopra For-Bici FIAB chiede ufficialmente all’Assessore al traffico e al Comandante dei Vigili urbani di Fano che questo spazio venga restituito all’uso ciclopedonale, come vorrebbe non solo il Codice della strada ma soprattutto l’incolumità di chi va a piedi o in bicicletta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-12-2012 alle 18:37 sul giornale del 29 dicembre 2012 - 1496 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, bicicletta, ciclisti, pedoni, viale buozzi, Associazione Forbici Fano, viale buozzi fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HIx





logoEV