Revocato il divieto di balneazione

1' di lettura 29/08/2012 - Allarme rientrato: il Sindaco di Fano Stefano Aguzzi, con un'ordinanza datata 29 agosto, ha infatti revocato il divieto, in via cautelativa, di balneazione per diversi tratti di costa comunali.

Il precedente divieto era stato annunciato come conseguenza del violento temporale di domenica 26 agosto, che aveva provocato un temporale inquinamento delle acque.

I tratti costieri interessati al divieto sono tutti situati in prossimità degli scolmatori tra Gimarra e Marotta, in particolare presso:

- n. 3 Casello FS Gimarra;
- n. 4 Via delle Nasse;
- n. 5 Ex Stella (Via dei Barchetti);
- n. 17 Via Ruggeri “Sfioratore depuratore Sassonia Sud”;
- n. 18 Via del Bersaglio;
- n. 19 Via delle Brecce;
- n. 20 Fosso degli ingegneri (Marsigliano);
- n. 22 Bagni Marino “Ponte Sasso Via Faà di Bruno n. 169”;
- n. 23 Caravel (ex ignoto);
- n. 24 Imperial;
- n. 47 Parco Giochi,
- n. 25 Camping Gabbiano;
- n. 26 Spiaggia d'Oro; Hotel Spiaggia d'Oro;
- n. 27 Via Faa' di Bruno (Tosca); “Hotel Tosca”;
- n. 28 Chiesa SG S. Elena “Via Faà di Bruno 24”;
- n. 45 Piazza Faa' di Bruno; “Bagni Luca”;
- n. 30 Confine Marotta; “Marotta Pensione Trieste”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2012 alle 13:57 sul giornale del 30 agosto 2012 - 1602 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DeZ