San Benedetto: frode fiscale per 7 milioni di euro, denunciato imprenditore

Guardia di finanza 05/04/2012 - La Compagnia della Guardia di Finanza di San Benedetto del Tronto ha concluso in questi giorni un’indagine di polizia economica e finanziaria che ha condotto all'individuazione di una frode fiscale per circa 7 milioni di euro. E' stato denunciato un imprenditore operante nel settore della costruzione di edifici.

Sul conto dell'uomo, rappresentante legale di una società di capitali della riviera, risultato “evasore paratotale”, sono stati individuati sostanziali indizi dell'evasione nell’ambito delle consuete attività di intelligence espletate dal Corpo. Oltre a circoscrivere nel dettaglio la frode, attraverso la verifica fiscale, è stata segnalata all'Agenzia delle Entrate, per l’assoggettamento a tassazione e l'applicazione delle connesse sanzioni di carattere amministrativo, l'ingente massa impositiva occultata nei diversi anni di esercizio dell'attività.

Le Fiamme Gialle hanno constatato l'occultamento di ricavi per 3.120.000 euro, l'indebita deduzione di costi per 450.000 euro, l'omesso di versamento di ritenute per 100.000 euro e violazioni all'IVA per 1.110.000 euro, a cui si aggiungono i 2.100.000 euro individuati quale base imponibile sottratta ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive. L’imprenditore è stato denunciato per dichiarazione infedele e omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto.






Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2012 alle 17:37 sul giornale del 06 aprile 2012 - 643 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, san benedetto del tronto, guardia di finanza, evasione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xrR


....è stato così per il 99% degli imprenditori edili ........
basta parlare con gli aquirenti, ora qualcosa, ma poco, cambierà.