Forbici: 'Nuova uscita dall'ospedale sulla ciclabile di via Metauro, davvero una bella pensata!'

Via Fiume 1' di lettura 27/01/2012 - Sono trascorsi pochi giorni da quando è stato presentato il nuovo assetto della viabilità all'interno dell'Ospedale di Fano.

Dopo anni di caos che regnava nel viale interno del Santa Croce, oggi, col plauso di associazioni locali ed autorità, si assiste ad una rigorosa e razionale riduzione dei permessi di parcheggio, riservati esclusivamente alle categorie deboli. Fin qui tutto bene.

Ma visto che, dal primo febbraio tutti i mezzi autorizzati varcheranno i cancelli d’ingresso dell’Ospedale (su viale Vittorio Veneto) e dopo aver attraversato il viale interno defluiranno su via Metauro, ci si chiede quale sarà l'impatto con la viabilità all'esterno dell'ospedale. Infatti, l'uscita su via Metauro interseca una delle poche linee ciclabili, in relativa sicurezza, della città di Fano. Una marciapiede ciclopedonale, quello che dallo stadio porta al centro, molto utilizzato da tutti, sia a piedi che in bicicletta.

Un percorso che già vedeva almeno tre interruzioni significative (passaggi pedonali ed accesso alla camera mortuaria) su cui sono state erette ulteriori importanti barriere metalliche (che già oggi riducono lo spazio fruibile al 70%), paradossalmente più a tutela delle auto in uscita che dei ciclisti. C'è da chiedersi se l'uscita su via Metauro fosse l'unica soluzione possibile al miglioramento della viabilità interna o se si potevano prendere in considerazione soluzioni alternative, meno impattanti per la mobilità debole all'esterno del Santa Croce.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2012 alle 16:22 sul giornale del 28 gennaio 2012 - 1471 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, bicicletta, Associazione Forbici Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/utb





logoEV