Fiera di S.Lucia: l'Associazione 'Arca2000' contro la vendita di animali

animali in fiera 2' di lettura 10/12/2011 -

In vista della Fiera di S.Lucia che si svolgerà a S.Benedetto T. il giorno 11.12.'11, l'Associazione "Arca2000", con un esposto indirizzato al sindaco di S.Benedetto T. chiedendo all’Amministrazione comunale - e così hanno fatto altri cittadini non riuniti in associazioni - di VIETARE, in occasione di fiere e mercati ambulanti - sull’esempio di altri Comuni italiani - l' ESPOSIZIONE E LA VENDITA DI ANIMALI VIVI ai sensi del DPR 31/03/79 (che delega al sindaco poteri e responsabilità riguardanti la tutela della salute degli animali sul territorio comunale) ricordando anche che il regolamento comunale per il benessere degli animali deliberato dal comune di S.Benedetto del Tronto vieta l’esposizione di animali nei mercati ambulanti per oltre 5 ore giornaliere e stabilisce precise condizioni di detenzione degli animali in merito alle gabbie, alle condizioni atmosferiche, all’esposizione al rumore, alla folla etc. condizioni che determinano un contesto critico per gli animali a cui si aggiungono le condizioni di trasporto spesso disagevoli e di lunga durata.



Inoltre, molto spesso il commercio di animali vivi in fiere e mercati, sia a S.Benedetto che in Comuni vicini, evidenzia condizioni di detenzione degli animali in palese violazione della L.R.Marche n.10/97 e relativo regolamento d’attuazione n. 49/98, art.1 e art.5; condizioni nelle quali si configura altresì il reato previsto dalla legge 189/2004 sui maltrattamenti agli animali: legge che punisce chiunque sottoponga gli animali "a comportamenti e fatiche insopportabili per le loro caratteristiche etologiche" e a "trattamenti che procurano danno alla salute degli stessi".

Giunti alla vigilia della Fiera, nessuna risposta in merito è giunta alla scrivente Associazione, mentre da notizie di stampa apprendiamo che gli animali saranno anche quest'anno presenti alla Fiera per essere esposti e venduti ciò a riprova che le richieste di animalisti e cittadini che vorrebbero vivere in un paese più civile anche nei confronti degli animali sono del tutto inascoltate da una politica incapace di cogliere il cambiamento dei tempi.

L'Amministrazione comunale non può ignorare il fatto, più volte segnalato sia da associazioni che da singoli cittadini, ed ampiamente riconosciuto da numerose municipalità in Italia e all'estero - le quali hanno già da tempo emanato divieti in merito - che il commercio di animali in fiere e mercati costituisce una pratica indegna di un paese civile, nella quale si consente che animali siano trasportati e detenuti per meri scopi commerciali, in condizioni non compatibili con la loro natura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2011 alle 22:10 sul giornale del 12 dicembre 2011 - 691 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto, Associazione 'Arca 2000', Fiera di S.Lucia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sNu





logoEV