Torriani: 'C'era una volta la partecipazione popolare'

francesco torriani 2' di lettura 08/09/2011 -

Che l’argomento della partecipazione popolare non fosse tra le priorità di questa’Amministrazione era noto da tempo. Troppo complicata, troppo mediata, troppo democratica. Meglio, soprattutto ai fini elettorali, tenere i rapporti diretti con le associazioni, dare qualche spicciolo per le feste e partecipare a cene elargendo “paccate” sulle spalle.



Nonostante questo, la Giunta del Comune di Fano con delibera del 26 ottobre 2010 aveva approvato le linee guida del progetto “Partecipazione popolare" promossa e sostenuta dall’Assessore d’allora, con delega alla partecipazione, Giovanni Maiorano. Successivamente, avendo il Sindaco revocato la delega all'assessore Maiorano, il progetto fu affidato al nuovo Assessore Luca Serfilippi, che ha proseguito la procedura già in essere continuando nella tempistica già attivata che prevedeva una fase di coprogettazione con tutte le associazioni e singoli cittadini che si erano regolarmente iscritti secondo quando previsto dall’apposito bando. Ma qui inizia il bello: i soggetti che avevano aderito sono stati convocati ad un primo incontro, ma poi tutto si è interrotto senza che agli stessi sia stata data alcuna comunicazione o motivazione dell'interruzione del progetto. Va anche detto che durante gli incontri - presente anche l’Assessore Serfilippi - è stata annunciata la “restituzione” a tutti i partecipanti di un “report”, stilato dai professionisti presenti, ovvero una sorta di documento di sintesi di tutti gli spunti e le idee pervenute, da sottoporre poi all'attenzione del Consiglio Comunale.

E’ evidente che tale situazione rappresenta una grave inadempienza che di fatto nuoce alla credibilità di una pubblica amministrazione rispetto ai cittadini i quali si erano dichiarati disponibli a collaborare. Per questo motivi come consiglieri comunali del PD abbiamo presentato un’interrogazione per chiedere alla Giunta di sapere: per quale motivo il progetto "partecipazione popolare" è stato interrotto; per quale motivo non è stata data comunicazione scritta di tale interruzione a tutti i soggetti che avevano aderito; perché l'assessore Serfilippi non ha portato alla competente commissione consigliare le motivazioni di tale interruzione; quali politiche pubbliche la Giunta intende comunque mettere in atto per promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita dei quartieri della nostra città; quali azioni la Giunta intende mettere in campo per rimediare alle gravi inadempienze commesse fino ad ora, ed in particolare quando saranno consegnati ai soggetti partecipanti ai gruppi di lavoro i "report" degli incontri e, soprattutto, quando saranno sottoposti all'attenzione del Consiglio Comunale, magari in una seduta monotematica. Si allega l’interrogazione protocollata.


da Francesco Torriani
consigliere comunale Pd

...

Interrogazione partecipazione ...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2011 alle 17:48 sul giornale del 09 settembre 2011 - 1365 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Francesco Torriani, pd, partecipazione popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/o0j





logoEV