Ospedale Unico: appello alle liste civiche della Provincia di Pesaro e Urbino

medico e medici dell'ospedale 2' di lettura 24/08/2011 -

Il dibattito sull’ospedale unico per la provincia di Pesaro e Urbino registra le importanti prese di posizione di De Marchi per la lista civica fanese Bene Comune e di Michele Mattioli per Sinistra Unita.



Entrambi, con molto buon senso e contro qualsiasi ottuso campanilismo, affermano che tra il sito di Fosso Sejore e quello di Muraglia sicuramente è meglio questa uiltima soluzione, in considerazione della poca distanza tra i due siti, delle strutture ospedaliere già costruite sull’area e del costo dei terreni, di proprietà pubblica invece che privata.

Naturalmente la premessa è che nessuna scelta è accettabile senza una seria verifica di tutte le alternative possibili e la valutazione di piani di fattibilità concreti.

E’ esattamente quello che pensano in tanti nelle città di Pesaro e Fano, ma ciò che è chiaro per i cittadini viene ignorato dai politici.

I partiti e gli amministratori non hanno espresso decisioni chiare, definitive e soprattutto condivise ma i loro rappresentanti rilasciano dichiarazioni in ordine sparso.

Per ora sappiamo solo che per l’assessore regionale Mezzolani va bene utilizzare la disponibilità a contribuire dichiarata dalle fondazioni bancarie per arricchire ancora di più ricchi privati, quando quel generoso aiuto lascerebbe ampi margini se utilizzato per l’acquisto di un area di proprietà pubblica; che è deciso a deturpare un’area di grande valore paesaggistico quando altre sono più idonee e già disponibili. Questa posizione non è supportata da nessuno studio, ma soprattutto non si sa quanto sia sostenuta anche dal suo stesso partito, dagli altri partiti della maggioranza e dal presidente della regione Spacca.

Uno strano modo di concepire la politica e la partecipazione.

Le liste civiche Bene Comune di Fano e Liberi x Pesaro, che aderiscono a Liste Civiche Marche, hanno già espresso posizioni comuni sia sull’ ospedale unico sia sul modo di gestire scelte così importanti da parte dei partiti.

La lista civica regionale Liste Civiche Marche ritiene che solo il movimento civico, fortemente rappresentato nei consigli comunali delle città della provincia, sia nelle maggioranze che nell’opposizioni, possa rompere questa logica e bloccare questa modalità, incerta e allo stesso tempo arrogante, dei partiti.

Per questo invita tutte le liste civiche, al di là degli schieramenti di appartenenza, e tutti i consiglieri comunali, che all’interno dei propri partiti riescono ad esprimere scelte autonome o quanto meno scelte, ad affermare un no convinto alla “decisione” di costruire a Fosso Sejore e a pretendere che qualsiasi altra alternativa venga supportata da piani di fattibilità.

I cittadini devono essere informati, gli elettori hanno il diritto di conoscere le scelte dei loro rappresentanti e di ricorrere agli strumenti di democrazia diretta, come i referendum locali, quando non vengono ascoltati.


da Italo Campagnoli
Coordinatore regionale Liste Civiche Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2011 alle 13:17 sul giornale del 25 agosto 2011 - 556 letture

In questo articolo si parla di attualità, medici, liste civiche marche, ospedale unico marche nord, italo campagnoli, liste civiche pesaro e urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oFR