Frecce tricolori: lettera di uno spettatore delle esibizioni

Frecce tricolore 2' di lettura 22/07/2011 -

A proposito dell’esibizione delle Frecce Tricolori vorrei dire la mia opinione, pur rimettendomi alla volontà della maggioranza. Anzi partecipando seppure a malincuore nel rispetto della democrazia.



Tanti, tanti, anni fa, avevo un collega ex maresciallo dell’Aeronautica che si era interessato di amministrazione (bilanci) dell’aeroporto di Borgo Piave di Latina.
Questo quando sentiva il rombo degli aerei militari in volo di addestramento, usciva dall’ufficio rivolgeva gli occhi al cielo e ripeteva ad alta voce “E IO PAGO” “E IO PAGO”… ben sapendo quanto costava un aereo ogni volta che si alzava in volo.
Al tempo non prestavo attenzione, erano tempi della crescita economica, ma oggi queste parole mi fanno riflettere e non poco.

Ora che sono vecchio mi inorridiscono le parole di un ex pilota.
Quando gli hanno ricordato l’incidente del 18 agosto 1988 a Ramstein, in cui perirono 3 piloti e 67 spettatori, ha risposto che senza pericolo non c’è brivido e non c’è emozione.
Ripetendo con orgoglio “IL PERICOLO FA PARTE DELLA VITA."
Mi assale il dubbio che sia io a sbagliare come la senatrice Lidia Menapace quando in un'intervista (maggio 2006) le definì inutili, rumorose ed inquinanti e ne chiese lo scioglimento.

Certo è la pattuglia acrobatica più numerosa del mondo ed é tra le più famose, ma vero è che nessuno stato al mondo spende quanto noi. Mi chiedo se non sarebbe più opportuno investire i soldi in altre cose più utili e necessarie?
Vero è emozionante vedere la bandiera più lunga del mondo, ma quante altre emozioni evocano queste macchine da guerra! Non sono certo giocattoli di divertimento.
Solo gli anziani ricorderanno le escursioni dei bombardieri sulla nostra città durante la seconda guerra mondiale. Ma chi potrà esimersi dal pensiero dei nostri soldati che operano sull’altra sponda del Mediterraneo nei conflitti in corso?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2011 alle 18:22 sul giornale del 23 luglio 2011 - 2557 letture

In questo articolo si parla di attualità, cittadino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nFA