Dal 1970 vacanze a San Benedetto: coniugi ricevuti in Comune

14/07/2011 -

Turisti fedelissimi, in vacanza a San Benedetto ogni anno dal 1970: i coniugi Mario e Lina Cozzini, da Casal Maggiore, in provincia di Cremona, sono stati ricevuti giovedì mattina in Comune dal sindaco Gaspari, insieme a Umberto Carboni, l’albergatore al quale si sono sempre rivolti in questi quarantuno anni, di cui elogiano l’accoglienza e la cucina.



"La città è bellissima e nel tempo è molto migliorata", ha detto il signor Mario Cozzini, oggi in pensione, dopo una vita trascorsa come imprenditore nel settore del legno, nella gestione dell’azienda fondata da suo padre nel 1927, ora amministrata dai suoi figli. Durante il cordiale colloquio con il sindaco, i coniugi Cozzini hanno elogiato la qualità della vita di San Benedetto, al punto da trascorrere ogni anno ben tre periodi di vacanza in Riviera: a Pasqua, a luglio e a fine agosto-settembre.

Soddisfazione anche per i servizi e la cordialità, sperimentati anche in circostanze spiacevoli, come quando la signora si è ferita cadendo in piazza lo scorso anno: in quella circostanza è stata subito soccorsa da un agente della Polizia Municipale e da due Carabinieri, i quali hanno poi chiamato un’ambulanza, giunta in breve tempo per il trasporto in ospedale.

Appassionato di riprese video-fotografiche, il signor Cozzini ha inoltre “immortalato” l’entroterra in molte immagini e filmati. Per questo motivo ha particolarmente gradito gli omaggi ricevuti dal sindaco: il libro “San Benedetto città adriatica d’Europa”, il recentissimo testo intitolato “L’avifauna della riserva naturale regionale della Sentina”, di Marco Gustin e Giorgio Marini, una cartella con alcune immagini della città e infine una pergamena.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2011 alle 18:27 sul giornale del 15 luglio 2011 - 924 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nni