Caserma Paolini, Severi: 'Opportunità per la città da non perdere'

riccardo severi 2' di lettura 10/07/2011 -

Occorre riconoscere che le modifiche introdotte dal decreto “Sviluppo” alla normativa sul Federalismo Demaniale hanno reso più concreta la possibilità di avere gratuitamente la caserma “Paolini”, tuttavia occorre cautela prima di cantar vittoria, perché la strada è ancora lunga e tutta in salita.



Sull’immobile oggetto da anni di aspri dibatti cittadini gravano due vincoli sostanziali: il protocollo d’intesa (ora spazzato via con la modifica approvata in Senato) e il vincolo storico, che obbliga il Comune a seguire le regole del “Codice Urbani” sui beni monumentali, attivando un accordo di valorizzazione con la Sovraintendenza e l’Agenzia del Demanio per il trasferimento.

Quindi non una cessione diretta, come sembra leggersi nell’articolo del segretario locale del PD Fanesi, ma mediato da una progettualità articolata e complessa alla quale il Comune, d’intesa con la Provincia, sta già lavorando da alcuni mesi.

Un fatto è certo: quando la politica opera per l’interesse della comunità i risultati si ottengono. E questo è un risultato non ascrivibile solo ad un partito o ad un esponente politico in particolare, ma il frutto di un lavoro corale e condiviso, negli ultimi anni anche dall’amministrazione comunale fanese, che a più riprese – viste le mutate condizioni economiche e sociali - si è interrogata sull’opportunità di ricorrere a scelte impattanti sui bilanci dell’ente e sull’esigenza di individuare strade alternative.

Come Assessore al Patrimonio del Comune di Fano chiedo ora che quelle forze che si sono adoperate congiuntamente per raggiungere questo primo ma importante risultato, non tornino a dividersi sul futuro utilizzo dell’ex caserma, lasciando alla città , con la “proprietà” dell’immobile, anche il “peso” della gestione.

La “Paolini” dovrà essere occasione di dialogo, aperto e costruttivo, che dovrà incentrasi fin da subito sul reperimento delle risorse finanziarie indispensabili alla sua ristrutturazione e occasione per ripensare a una diversa riallocazione del patrimonio pubblico, locale e provinciale; non terreno solo di scontro elettorale, ma laboratorio di idee in grado di aggregare le forze sociali e produttive del nostro territorio in un progetto di valorizzazione e crescita della nostra città.


da Riccardo Severi
Lista civica La Tua Fano –Aguzzi Sindaco




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2011 alle 15:17 sul giornale del 11 luglio 2011 - 1800 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, stefano aguzzi, la tua fano, riccardo severi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nax





logoEV