Giorgi e Leila riprendono il largo

Giorgi 05/06/2011 -

Il 4 giugno grande festa a San Benedetto del Tronto per la liberazione in mare di due tartarughe Caretta caretta. Col Club Amici della Sentina centinaia di bambini delle scuole della città e dei comuni limitrofi.



Saranno rimesse in mare sabato prossimo, 4 giugno, alle ore 10, sulla riva del mare nel tratto di spiaggia della concessione n. 43 di San Benedetto del Tronto, Giorgi e Leila, due tartarughe Caretta-Caretta soccorse nei mesi scorsi nelle acque marchigiane ed adeguatamente curate.

L’iniziativa, che per la sua unicità vedrà coinvolte le scuole primarie della città e dei comuni limitrofi, è organizzata dall'associazione Club Amici della Sentina, in collaborazione con la Riserva naturale Sentina, la sede Unicam di San Benedetto del Tronto e la Fondazione Cetacea di Riccione. Il primo esemplare che verrà liberato è l’ormai famoso Giorgi, salvato nel mare di Porto San Giorgio nel mese di marzo e curato nelle strutture sambenedettesi dell’Unicam. Subito dopo verrà liberata anche una seconda tartaruga, Leila, trovata a Senigallia e curata dalla fondazione Cetacea di Riccione. Prima che i due esemplari riprendano il mare, lo staff della Fondazione Cetacea terrà una breve lezione agli studenti sulla vita delle tartarughe marine.

“La vicenda di Giorgi – spiega il presidente del Club Leonardo Colonnella – è stata quest’anno davvero una piacevole sorpresa. La tartaruga ha un particolare primato: quello di essere la prima tartaruga ad essere rinvenuta in zona, accudita nelle strutture sambenedettesi, inserita in un percorso didattico molto visitato e, infine, liberata nel contesto di una festa a cui parteciperanno centinaia di bambini delle nostre scuole”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2011 alle 16:16 sul giornale del 06 giugno 2011 - 753 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, tartaruga, Csv Ascoli Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lFd