L’on. Massimo Donadi all'incontro dell'Idv a San Benedetto

Italia dei Valori 10/05/2011 -

L’on. Massimo Donadi, capogruppo Italia dei Valori alla Camera dei Deputati è intervenuto martedì alla conferenza stampa che si è svolta a San Benedetto del Tronto.



All’incontro erano presenti l’on. David Favìa, coordinatore IdV Marche, Paola Giorgi, vicepresidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, il candidato sindaco del centro sinistra Giovanni Gaspari, Ninel Donini, coordinatrice regionale IdV donne, Dante Merlonghi, responsabile IdV enti locali, Sandro Donati, assessore regionale Idv all’ ambiente, Paolo Eusebi, capogruppo IdV Marche e Andrea Filippini, presidente consiglio comunale Ancona oltre a tutti i candidati IdV.

“Questa riunione simpatica e conviviala dà il segno del rapporto che esiste tra i cittadini, l’IdV e il sindaco uscente Giovanni Gaspari “ ha detto l’on. Donadi che ha subito ricordato il valore e la determinazione con ci Gasperi ha condotto l’attività di governo “senza sprecare soldi per logiche clientelari, ma solo per problemi reali e sapendo cosa significa lavorare senza i fondi tagliati dalla mannaia del governo”. Con Gaspari, ha spiegato l’on. Donadi, i cittadini no hanno mai sentito l’esigenza di voltarsi dall’altra parte e mai l’avranno perché il suo governo, sostenuto dall’IdV, è davvero di qualità. “Noi ci proponiamo di essere l’antidoto a questo governo che è il più squallido che io ricordi e a un presidente del Consiglio che non fa altro che infangare le istituzioni e la magistratura, spaccando il Paese con un odio irrazionale e senza realizzare le promesse fatte ai cittadini. Non un intervento per i giovani, per le famiglie o per l’economia. Solo interventi per risolvere qualche interesse personale, come le spiagge svendute ai privati” ha detto l’on. Donadi.

E sull’avversario Gabrielli, l’on. Donadi non ha dubbi: “Uno che non è capace di presentare le liste che lo sostengono e di raccogliere 100 o 200 firme come può essere capace di governare?Io sono convinto che questo non debba essere un voto politico, ma di qualità. Bisogna votare persone in gamba e di fiducia. Il segnale politico semmai arriverà dopo e io mi auguro, ma sono convinto, che sarà positivo”.

Convinto di un buon risultato anche Dante Merlonghi, responsabile IdV degli enti locali secondo cui “la campagna elettorale della destra è disdicevole, mentre noi rispondiamo con i fatti e siamo ansiosi di governare per dare ai cittadini quelle risposte di cui sentono un forte bisogno come sul tema del lavoro e dell’occupazione e dell’impiego oculato della spesa pubblica”.

E sulle previsioni di voto Merlonghi ha sottolineato “la volontà dell’IdV di farsi carico delle proteste delle miriadi di liste che sono nate”, ma ha ribadito con forza la necessità ààààààààdi non disperdersi in rivoli inutili e convogliare le forze per vincere al primo turno”. Prospettiva al quale l’on. Donadi ha aggiunto la riflessione secondo cui ogni voto aggiuntivo al 4% ottenuto 5 anni fa va considerato come una vittoria.

In conclusione della conferenza, Giovanni Gaspari, il candidato sindaco sostenuto dall’IdV, ha voluto sottolineare che l’IdV è davvero un partito legato ai programmi che ha avuto un atteggiamento serio e responsabile e di lealtà. “Tutte componenti imprescindibili per una squadra di governo forte ed efficace e che denotano una lungimiranza politica e un’intelligenza programmatica indispensabili”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2011 alle 17:15 sul giornale del 11 maggio 2011 - 707 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, san benedetto del tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kCj