Soddisfazione di Ricci per lo stop del governo al nucleare

nucleare 1' di lettura 19/04/2011 -

Soddisfazione del presidente della Provincia di Pesaro e Urbino per l’emendamento con cui il Governo ha bloccato il progetto per la realizzazione di centrali nucleari in Italia. “La speranza – sottolinea Matteo Ricci – è che non sia soltanto una furberia per evitare il referendum sul nucleare. Ad ogni modo, la Provincia continua la sua battaglia per la diffusione delle energie rinnovabili. 



Siamo stati i primi a riunire i circa 200 operatori della green economy del territorio per spiegare gli effetti del decreto Romani sul taglio degli incentivi, fortemente penalizzante per lo sviluppo di un settore che garantisce posti di lavoro e milioni di euro di investimenti. Il nostro documento da indirizzare al Ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani per chiedere il mantenimento degli incentivi alle energie rinnovabili, ha già avuto migliaia di firme”.

E’ possibile ancora firmare nelle sedi della Provincia a Pesaro e ad Urbino, nei 3 Centri per l’impiego di Pesaro, Fano e Urbino, nei 6 Punti Informa Lavoro delle aree interne oppure inviando una mail a: matteo.ricci@provincia.ps.it o su facebook, nella pagina “Per le rinnovabili, contro il nucleare”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2011 alle 17:36 sul giornale del 20 aprile 2011 - 729 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Provincia di Pesaro ed Urbino, nucleare, stop al nucleare





logoEV