Grottammare: rassegna 'Palme per la Pace' per la Festa di Sant’Aureliano Martire

Corale Sisto V di Grottammare 3' di lettura 25/03/2011 -

Per la Corale Sisto V di Grottammare, è ormai una consolidata tradizione quella di iniziare il nuovo anno associativo con la Rassegna “Palme per la Pace”, giunta alla 6ª edizione, nella serata quest’anno del 30 aprile alle ore 21.15.



L’esibizione canora vedrà impegnata la corale cittadina in alcuni brani scelti sapientemente dall’instancabile Maestro-Direttore Luigi Petrucci, per lasciare il posto a ben due Corali ospiti d’onore alla manifestazione: l’Associazione Polifonica “Santa Rita da Cascia” e la Corale “Madonna dell’Ambro”, accompagnata quest’ultima dall’attuale Rettore del Santuario, Padre Gianfranco Priori, da tutti conosciuto col nome d’arte “Frate Mago”.

Un festival ricco di religiosità ma anche di forte appartenenza alle tradizioni marchigiana ed umbra, nostra confinante, i cui colori, i toni, gli accenti ed i dialetti, creano un clima fraterno, amichevole e nazionalista, vista la ricorrenza in atto del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, che unisce con orgoglio il popolo grottammarese, intorno al ricordo di quel lontano 12 ottobre 1860 quando il Re Vittorio Emanuele II incontrò nella Villa Laureati di Grottammare i connestabili napoletani Ruggiero Bonghi e Luigi Settembrini, facendo così scoccare la scintilla che di lì a poco unì sotto un’unica bandiera la nostra amata penisola.

La rappresentazione è incorniciata nella tradizionale festa dedicata al Santo Martire Aureliano, soldato romano le cui spoglie, intorno al V Secolo, furono traslate nella cittadina grottammarese. La ricorrenza deriva da un’antico credo popolare, tramandato immutato di generazione in generazione, sempre vivo e sentito grazie a cittadini volenterosi ed all’Amministrazione Comunale che la eleggono così ad una delle festività più antiche della città Perla dell’Adriatico.

Nel fine settimana dopo la Santa Pasqua, la quiete che regna nello splendido scenario dell’Oasi di Santa Maria dei Monti e del convento francescano, viene interrotta da canti, balli, cabaret, vecchi giochi popolari, gare di mountain-bike, musica, allegria, lotterie con ricchi premi, raduno d’auto d’epoca, che ti riportano con un tuffo nel passato, ormai lontano, dove tutti uscivano per una scampagnata sul prato, per giocare insieme all’aria aperta e perché no, per concedersi anche…. un’abbondante merenda!
Ma la Rassegna “Palme per la Pace”, non dimentica il piano culturale, ed offre alle Corali ospiti, nel primo pomeriggio un iter interessante, armonioso e completo. Grazie ad una guida d’eccezione, il più esperto conoscitore di Grottammare Mario Petrelli, i visitatori e chiunque voglia partecipare, potranno passeggiare per le vie e scoprire i suggestivi scorci del Vecchio Incasato ed il panorama della Vedetta Picena. Ammirare le meraviglie della Chiesa di San Giovanni Battista e di Santa Lucia, del Teatro dell’Arancio, del Torrione delle Battaglie, con affreschi, sculture, pitture e mostre a tema, senza tralasciare l’arte contemporanea del concittadino Francesco Santori.

Il percorso terminerà nel chiostro del convento dell’Oasi, tra le opere realizzate quest’anno dall’artista Luciano Antonini, passeggiate tra i boschi con vedute di Grottammare e del Mare Adriatico che tolgono il fiato; il silenzio religioso celato nelle mura della chiesa fermandosi anche, per un momento di preghiera, davanti alle spoglie della Serva di Dio Lavinia Sernardi in Giammarini, per ritemprare anche lo spirito, grazie alla cordialità sempre squisita dei frati che ospiteranno in questi giorni tutta la comunità sempre sorridenti ed a braccia aperte.

Il Presidente della Corale Sisto V Alessandro Ciarrocchi, portavoce di tutta l’Associazione, l’Amministrazione Comunale sempre presente, il Comitato Festeggiamenti “Sant’Aureliano” nella persona del Presidente Giuseppe Concetti invitano tutti a partecipare a questo tripudio di eventi sia civili che religiosi, inaugurando l’apertura della festa con la Rassegna “Palme per la Pace”, imperdibile appuntamento ricco di storia e significato.
Per passare una serata primaverile suggestiva ed indimenticabile, vi aspettiamo quindi il 30 aprile, non mancate!


da Comune di Grottammare
www.comune.grottammare.ap.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2011 alle 19:20 sul giornale del 26 marzo 2011 - 1109 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Grottammare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iUp





logoEV