Bando 'Welfare to Work': la Provincia precisa le modalità di presentazione e accesso

soldi 1' di lettura 23/02/2011 -

Con riferimento al bando “Welfare to Work”, promosso dall’Amministrazione Provinciale e dalla Regione Marche in collaborazione con Italia Lavoro, che prevede incentivi a favore di imprese e agenzie interinali del territorio che assumono personale, occorre fare alcune precisazioni utili al miglior accesso alle risorse disponibili da parte degli utenti interessati.



Si ricorda infatti che, a differenza di altri bandi, in questo caso, le domande in regola con i requisiti vengono accolte esclusivamente in base al criterio cronologico .

Si evidenzia pertanto che l'intervento in questione assegna i relativi benefici secondo la così detta modalità "a sportello", ossia non appena verificata la sussistenza dei requisiti in capo all'azienda richiedente e al lavoratore individuato, senza il ricorso ad una graduatoria come, invece avviene in altri casi.

Tale modalità consente di attivare il tirocinio entro pochi giorni dal ricevimento della domanda dell’azienda tenendo conto dell'ordine d'arrivo (certificato dalla data e dall'ora di consegna al protocollo del Centro per l’Impiego, o dalla data e ora di spedizione della raccomandata) .

Stante l’attuale meccanismo quindi l’Amministrazione provinciale consiglia alle imprese o agenzie interessate di presentare domanda entro il più breve tempo possibile e non a ridosso della scadenza, fissata per le imprese al 31 maggio e per le agenzie interinali al 31 marzo 2011. Ciò, in quanto, le risorse finanziarie disponibili per l’attivazione della prima fase del programma potrebbero esaurirsi prima del termine.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2011 alle 16:41 sul giornale del 24 febbraio 2011 - 866 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hJC