Paolini (Lega): è tempo di sedersi ad un tavolo e disegnare una nuova strategia

Luca Rodolfo Paolini 1' di lettura 13/02/2011 -

Aguzzi non lascerà, perchè è uno che ha la “passionaccia politica” da sempre, e certo non perchè, 20 anni fa, ha fatto chissà quale astruso calcolo di interesse.



Un problema, però, esiste: Fano non deve tornare al Centrosinistra. Ma, a mio avviso, se si continua così, navigando “a vista”, il rischio per il “dopo Aguzzi” c'è. Certe voci parlano di un Carnaroli che sta “meditando vendetta”....

E' dunque tempo che Aguzzi, PDL e Lega si mettano ad un tavolo per definire una strategia ad ampio respiro, che non può prescindere dal fare 3 cose:
a) acquisire a Fano la Caserma “Paolini” e iniziare a metterne a frutto le infinite potenzialità a favore della città (nuovo Tribunale in primis...)
b) trovare, con i proprietari dell'ex-zuccherificio, un utilizzo parzialmente innovativo dell'area, che contemperi i legittimi interessi dei primi con quelli dei commercianti e proprietari di immobili del Centro.
c) Individuare e “lanciare”, a breve, un credibile futuro candidato Sindaco, che condiviso e sostenuto dalle principali forze politiche, possa farsi conoscere ed apprezzare.

Non credo di sbagliare dicendo che se si seguirà un percorso simile, le probabilità di vittoria saranno elevate e lo stesso Aguzzi potrà continuare a coltivare la sua “passionaccia” da posizioni diverse ma senz'altro interessanti.

Per l'assegnazione di un “orto per anziani” c'è tempo...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2011 alle 22:14 sul giornale del 14 febbraio 2011 - 1948 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord marche, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hmQ





logoEV