Lotta Studentesca colora le fontane di rosso

Palla di pomodoro Lotta studentesca 1' di lettura 22/12/2010 -

Nella mattinata di mercoledì 22 dicembre ore 9.00, durante la discussione in Senato della riforma della scuola, i militanti di Lotta Studentesca hanno, in maniera simultanea, colorato di rosso l'acqua delle fontane in circa 100 città d'italia. Segue l'intervento del responsabile provinciale del movimento Lotta Studentesca.



"Il blitz di questa mattina dei nostri militanti vuole stigmatizzare ciò che sta succedendo in questi istanti nelle stanze del potere italiano: verranno tagliati fondi alla scuola pubblica (1 miliardo di euro solo per quest'anno), verrà distrutto il libero sapere e la ricerca delle università per metterle in mano ad enti privati, e verrà dato modo ad una casta di corrotti di imporre la propria volontà a scapito della sovranità popolare.

Tutto ciò significa la Morte della cultura e della libertà da parte del dispotismo della maggioranza; ed è per questo motivo che oggi le nostre fontane si tingono di rosso, rosso come il sangue degli studenti rimasti feriti o uccisi nelle loro scuole, e rosso come le casse dell'istruzione pubblica. Lotta Studentesca (conclude il responsabile) ha deciso di sostenere un'azione eclatante di tale portata perchè siamo convinti che la riforma, all'attuale stato delle cose, sia una picconata durissima all'istruzione pubblica. La Nostra mobilitazione continua, restate collegati!".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2010 alle 17:16 sul giornale del 23 dicembre 2010 - 691 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, politica, fontana, lotta studentesca, rosso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fMP





logoEV