Porto d'Ascoli: apre lo sportello e colpisce un ciclista, restano gravi le sue condizioni

eliambulanza in volo 1' di lettura 16/11/2010 -

Apre lo sportello dell'automobile e colpisce un ciclista. Lo schianto è stato inevitabile ed il ciclista, che non indossava il caschetto di protezione, ha battuto violentemente la testa a terra. Immediatamente soccorso e trasportato all'ospedale regionale di Torrette di Ancona, le sue condizioni restano ancora gravi.



L'incidente è avvenuto lunedì in via Mare a Porto d'Ascoli. Giuseppe Olivieri, 43enne titolare di una macelleria di via Torino, molto noto in città, stava tornando a casa in sella alla sua mountain bike da una passeggiata sul lungomare quando, all'altezza del distributore di carburante, un automobilista ha aperto all'improvviso lo sportello colpendolo. D.V., 27enne di Ascoli Piceno, che era alla guida della propria Alfa Romeo 147 non si sarebbe accorto del ciclista.

Soccorso dai sanitari del 118 di Ascoli, allertati immediatamente dai passanti e giunti sul posto con due ambulanze, il noto macellaio è stato stabilizzato e trasportato d'urgenza in eliambulanza ad Ancona. Date le sue condizioni molto critiche, Giuseppe Olivieri è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale regionale dove i sanitari non hanno ancora sciolto la prognosi.

Sul posto, oltre il 118, anche gli uomini della Polizia municipale che hanno eseguito i rilievi del caso ed avviato le indagini. Al momento il magistrato, informato dei fatti, non ha disposto il sequestro del mezzo del giovane ascolano.






Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2010 alle 18:57 sul giornale del 17 novembre 2010 - 744 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia municipale, incidente stradale, 118, Sudani Alice Scarpini, porto d'ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eqc