Truffa da 30 milioni di euro, sgominata la banda della auto di lusso

guardia di finanza 12/11/2010 -

La Guardia di Finanza di Ascoli Piceno coordinata dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo e su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Termini Imerese ha partecipato all'arresto di 12 persone colpevoli di una truffa al fisco di ben 30 milioni di euro.



L'associazione a delinquere operava in tutt'Italia e non solo. Trafficava auto di lusso provenienti dalla Germania e, senza dichiarare nulla al fisco, rivendeva le auto a prezzi molto bassi.

In alcuni casi il disegno criminale prevedeva più filtri societari prima del reale acquirente nazionale, attraverso l’interposizione di più società con il fine di rendere sempre più difficoltosa la ricostruzione dei passaggi commerciali e di frapporre più soggetti tra il cliente finale, beneficiario del sistema fraudolento e la cartiera importatrice.

Due i marchigiani coinvolti, Piero Capriotti Piero, nato il 6 luglio 1957 a Cossignano (AP) e residente a San Benedetto del Tronto e Claudio Speca, del 62, di Ascoli Piceno.






Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2010 alle 15:05 sul giornale del 13 novembre 2010 - 787 letture

In questo articolo si parla di attualità, riccardo silvi, finanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ekV