Occupazione della Guinza, cresce il consenso

matteo ricci 1' di lettura 14/09/2010 -

Conto alla rovescia per l’occupazione "istituzionale" della Galleria della Guinza, lanciata da Matteo Ricci per "rilanciare la battaglia nazionale sulla grande incompiuta Fano-Grosseto".



Un gesto forte, "perché è ora che i ministri, i parlamentari, i segretari nazionali e i capigruppo di partito, insieme ai media nazionali, vengano a rendersi conto dello scempio del tunnel che porta verso il nulla…". E sull’iniziativa, "sposata" anche dai Comuni dell’alta Val Metauro e dalle Province di Perugia e Arezzo, cresce il sostegno bipartisan: dopo l’ok della commissione consiliare, è arrivato il sostegno trasversale dei parlamentari e consiglieri regionali eletti nel territorio provinciale. Che si sono incontrati ieri in via Gramsci, coordinati dal presidente della Provincia e dal sindaco di Mercatello sul Metauro Giovanni Pistola, per definire i dettagli organizzativi.

Tra gli altri, erano presenti il deputato Massimo Vannucci; il presidente del consiglio regionale Vittoriano Solazzi; i consiglieri regionali Mirco Ricci, Luca Acacia Scarpetti, Mirco Carloni, Giancarlo D’Anna e Elisabetta Foschi; l’assessore provinciale Massimo Galuzzi e il presidente della quinta commissione consiliare provinciale Giuseppe Magnanelli. Nel corso del vertice sono stati espressi apprezzamenti per il ministro Altero Matteoli, che "ha rispettato il primo impegno legato alla definizione del tracciato mancante dalla Guinza alla E-45". Ora si attendono nuovi passi in avanti: per tutti appuntamento dal 24 settembre alla Guinza per 3 giorni e 2 notti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2010 alle 15:52 sul giornale del 15 settembre 2010 - 639 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, matteo ricci, Provincia di Pesaro ed Urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/b7F





logoEV