Circolo Polverari su Notte Bianca: sbronza collettiva, spettacolo diseducativo

Notte Bianca fano 1' di lettura 05/08/2010 -

Come si cambia, anche in pochi anni. Chi si sollevava contro gli arazzi carnevaleschi di Dario Fo, oggi non spende una parola su centinaia di ragazzi e ragazze con lo stomaco in mano dopo la sbronza collettiva della Notte Bianca.



Eppure, tra i due episodi non sembra esserci paragone. Se a Fano si è mai visto uno spettacolo tanto diseducativo, è stata proprio la "tolleranza mille" verso la corsa all'alcolico: forse solo gli operatori ecologici di Aset spa hanno il conto esatto di quante bottiglie siano state scolate in una sola notte dai nostri giovani, minorenni compresi.

Il problema è che questa giunta pratica una doppia morale, allo stesso tempo intransigente e libertina a seconda della convenienza, non della convinzione. Come faceva quella canzone di Fiorella Mannoia? Ah sì: come si cambia, per due poltrone...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2010 alle 18:43 sul giornale del 06 agosto 2010 - 2819 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, notte bianca, circolo lucio polverari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZY





logoEV