Mare Aperto 2010: le note di Giovanni Allevi per la ricerca sul cancro

1' di lettura 27/07/2010 -

Non solo musica, ma anche solidarietà nella serata conclusiva del festival Mare Aperto 2010 che vedrà protagonista con “Piano Solo” il famoso pianista e compositore ascolano Giovanni Allevi. In occasione dell’attesissimo concerto, organizzato in collaborazione con il Bitches Brew Jazz Club, sarà possibile offrire il proprio contributo all’AIRC, l’Associazione Italiana per la ricerca sul cancro.



Fondata nel 1965 grazie all’iniziativa di alcuni ricercatori dell’Istituto dei Tumori di Milano, tra cui il Prof. Umberto Veronesi ed il Prof. Giuseppe Della Porta, da sempre impegnata nella promozione della ricerca oncologica nel nostro Paese, l’AIRC può oggi contare su 17 Comitati Regionali e quasi 1.800.000 Soci. La sinergia tra Assessorato alle Politiche Culturali ed AIRC, iniziata lo scorso otto marzo in occasione del concerto degli “Irish for five” per la “Festa della donna”, prosegue quindi con il concerto di punta del Festival “Mare Aperto”.

“Sono orgogliosa del fatto che la cultura riesca a dare nuovamente un concreto sostegno alla ricerca – ha affermato l’Assessore alla cultura Margherita Sorge – sono convinta che il folto pubblico che assisterà al concerto di Giovanni Allevi non farà mancare il proprio appoggio ad una causa tanto importante quale è la lotta al cancro. Ringrazio naturalmente il grande Giovanni Allevi che ha accolto con entusiasmo la proposta di ospitare l’AIRC durante il proprio concerto”.

Appuntamento quindi a venerdì 30 luglio alle ore 21.30 presso l’area portuale, Banchina Malfizia, per l’ultimo attesissimo evento del Festival Mare Aperto e per dare il proprio contributo alla ricerca sul cancro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2010 alle 18:05 sul giornale del 28 luglio 2010 - 1770 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFA





logoEV