Mareaperto 2010: l'omaggio flamenco di Pinturas a Pablo Picasso

3' di lettura 19/07/2010 -

Torna la danza a Mareaperto, rassegna realizzata dall'assessorato alle politiche culturali del Comune, l'Amat e il Bitches Brew Jazz Club con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Dopo la performace di Kataklò in apertura, martedì 20 luglio sarà protagonista, stavolta sul palco del Teatro Concordia, l'arte andalusa di FlamenQueVive con Pinturas. Il Flamenco racconta Picasso.



La forza, la passione, l'allegria e la struggente tristezza del flamenco da una parte. L'audacia, la visionarietà, la pazzia dei quadri di Picasso dall'altra. Fanno parte di due mondi diversi, a prima vista distanti, ma in questo spettacolo ognuno trova il modo di narrare l'arte dell'altro. L'emozione che lasciano i quadri di Picasso rimangono impresse, forti, indimenticabili, nette ed incisive.

Come forti e travolgenti sono le emozioni che provoca il flamenco con i suoi ritmi incalzanti, la sua bellezza dura e delicata al tempo stesso. Pinturas è un meraviglioso equilibrio di danza, musica e arte: il flamenco, lo stile musicale andaluso, incontra il maestro spagnolo della pittura del Novecento, Pablo Picasso, andaluso di Malaga. Foto, immagini e colori delle sue opere fanno da sfondo alla danza di quattro ballerini che, accompagnati da un quintetto di musicisti, ne raccontano suggestivamente la vita artistica in un mélange artistico di rara raffinatezza. FlamenQueVive è una compagnia di musica e danza italo-spagnola che, dopo aver approfondito lo studio del flamenco in varie e importanti accademie, si dedica a divulgarne la cultura ricca e misteriosa. La compagnia, costituita e diretta da Gianna Raccagni, è considerata oggi la migliore formazione di flamenco attiva nel nostro paese e raccoglie successi nei migliori teatri e festival europei.

FlamenQueVive è composta dai danzatori Maria José Leon Soto, Gianna Raccagni, Claudio Javarone (che firmano insieme anche coreografie di questo spettacolo) e Valentina Perrone accompagnati dai musicisti José Salguero (canto), Alberto Rodriguez e Marco Perona (chitarra), Erica Scherl (violino) e Paolo Mappa (percussioni). La regia dello spettacolo è di Gianna Raccagni. L'affascinante percorso nelle due diverse espressioni dell'arte andalusa è preceduto alle 18,30 a Palazzo Piacentini da una conversazione su Pablo Picasso con Silvia Cuppini dell'Università di Urbino. Mareaperto si chiuderà il 30 luglio con il piano solo di Giovanni Allevi.

Il biglietto per Pinturas. Il Flamenco racconta Picasso è in vendita a euro 10 (posto unico, ridotto a euro 8,00 per giovani fino a 25 anni e scuole di danza) a cui va aggiunto, nel caso di acquisto in prevendita, il diritto di un euro. Prevendite: Libreria La Bibliofila 0735/587513 a San Benedetto del Tronto, tutte le biglietterie del circuito AMAT/Vivaticket e su internet esclusivamente sul sito www.vivaticket.it.

La sera di rappresentazione il servizio di biglietteria è attivato dalle ore 20,30 al botteghino del Concordia. Informazioni ai numeri dell’Assessorato alle Politiche Culturali - Servizi per la cultura, progetti e rapporti con le Università del Comune di San Benedetto del Tronto tel. 0735/794460 e 0735/794438, dell’Amat tel. 071/2072439 (corso Mazzini 99 Ancona). Inizio ore 21,30.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2010 alle 18:15 sul giornale del 20 luglio 2010 - 680 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, pablo picasso, amat marche, pinturas, mareaperto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anX





logoEV