Il Piceno fa sistema e spopola alla BIT

3' di lettura 19/02/2010 - La prima, vera giornata di attività alla BIT - Borsa Internazionale del Turismo di Milano ha visto lo “sbarco” in forze della Riviera delle Palme e del suo territorio: dopo l’inaugurazione di giovedì, infatti, ieri è stata la prima vera giornata utile per stringere i contatti con i tour operator di tutto il mondo.


E il territorio non si è fatto trovare impreparato: già dalle prime ore del mattino nello stand delle Marche, suggestiva sintesi iconografica di quanto il territorio regionale può offrire, sono arrivati i vicesindaci di S. Benedetto e Offida, Antimo Di Francesco e Piero Antimiani, i sindaci di Ripatransone e Monteprandone, Paolo D’Erasmo e Stefano Stracci, il presidente del Consorzio turistico Alessandro Zocchi che si sono messi a disposizione per approfondire con gli operatori forme e modalità di collaborazione.

“Mai come quest’anno imprenditori del turismo e istituzioni hanno fatto sistema – racconta il vice sindaco Di Francesco – il materiale promozionale nostro e dell’Associazione Albergatori, veramente interessante e di ottima qualità, ha ottenuto straordinari riscontri e i risultati di questa sinergia non si sono fatti attendere. Le nostre località sono sempre più richieste dai tour operator internazionali poiché considerate espressione di qualità in grado di offrire il piacere della scoperta e di emozionare. Finalmente si percepisce che l’obiettivo di proporre le Marche come destinazione turistica con una propria identità nel mercato internazionale è stato ormai raggiunto”.

“Solo per fare un esempio – aggiunge infatti Zocchi - pochi minuti dopo il nostro arrivo un tour operator di Torino che lavora con i gruppi familiari residenti in Austria, Svizzera e Francia ha voluto incontrarci confermando che la Riviera delle palme risponde in pieno al target della sua clientela”.

“L’impatto dello stand delle Marche sui visitatori è veramente notevole - racconta il vicesindaco di Offida Antimiani – le immagini scelte stanno egregiamente rappresentando la varietà di proposte della nostra terra. A giudicare dall’affluenza e dall’interesse per le proposte offerte, devo dire che anche la scelta di Dustin Hoffman come testimonial è stata azzeccata. Noi ci siamo inseriti in questo contesto mettendoci a disposizione per spiegare meglio le caratteristiche delle nostre realtà. Domani parteciperemo poi ad una conferenza stampa per presentare il festival dei Borghi più Belli d’Italia che quest’anno si terrà proprio nelle Marche, specificatamente a Sarnano e San Ginesio”.

“Credo che la Regione abbia colto l’obiettivo di mostrare, nel mare di proposte che caratterizzano la fiera – spiegano all’unisono i sindaci – l’unicità delle Marche, il fatto di poter offrire in un’unica regione una così grande varietà di paesaggi, realtà urbane, patrimoni naturali e architettonici. E’ questo ciò che colpisce di più gli operatori che poi vengono ad informarsi sulle caratteristiche delle singole località trovando noi pronti a soddisfare le loro curiosità con il materiale che abbiamo portato in fiera. In più, tra oggi e domani abbiamo già in agenda una serie di appuntamenti con tour operator interessati ad investire su pacchetti vacanze nel Piceno. A giudicare dall’interesse che registriamo – è la conclusione di D’Erasmo e Stracci – siamo convinti che i riscontri pratici in termine di contratti non tarderanno ad arrivare”.

Concorda anche il Presidente dell’ACOT Elio Basili che sarà presente nella giornata di sabato a testimonianza dell’importanza della vetrina internazionale della Bit che offre al territorio l’opportunità di valorizzare le risorse , le peculiarità e le eccellenze dello stesso.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2010 alle 17:58 sul giornale del 20 febbraio 2010 - 2361 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto





logoEV