Coordinamento centro sinistra: l\'A14 deve recuperare la sua efficienza

autostrada| 3' di lettura 09/01/2010 - Il secondo casello a Pesaro, ma l’interquartieri a Fano Il coordinamento tra le forze del Centrosinistra fanese intende esprimere alcune considerazioni riguardo al tema della viabilità provinciale e fanese.

L’11 gennaio il Consiglio Comunale di Pesaro sarà chiamato a discutere e votare diverse possibili soluzioni che andranno ad incidere indirettamente sulle scelte viarie di tutta la fascia costiera della nostra provincia. In particolare l’autostrada A14 DEVE RECUPERARE la sua efficienza attraverso l’adeguamento a tre corsie del suo percorso. Questa è l’unica possibilità che avremo nel breve periodo di razionalizzare i flussi veicolari che interessano la seconda e la terza città delle Marche. Quanto sopra rappresenta una necessità importante anche in funzione del collegamento tra le zone industriali di Fano e Pesaro e in funzione soprattutto del ruolo che Fano ha assunto di “nodo” stradale capace di collegare la superstrada Fano-Urbino con la direttrice autostradale adriatica.



In questo contesto la realizzazione del casello FANO NORD unitamente, e solo unitamente, alla realizzazione di un ingresso autostradale a sud di PESARO può essere una opportunità per decongestionare la Strada Statale Adriatica e per snellire i collegamenti tra Fano e Pesaro ma anche tra i Comuni della Vallata del Metauro a condizione che se ne incentivi l’utilizzo anche attraverso agevolazioni tariffarie per chi si reca abitualmente a Pesaro per motivi di lavoro. Auspichiamo che il Consiglio comunale di Pesaro, così come fatto dal Consiglio Provinciale, non perda l’opportunità di migliorare l’integrazione viaria tra le nostre principali città. Illuderci però che le, seppur importanti, opere compensative che “Autostrade per l’Italia” realizzerà nel nostro territorio comunale risolveranno i problemi di viabilità comunale sarebbe per FANO un grossissimo errore. Per due motivi almeno: primo perché saranno realizzate solo dopo la chiusura dei lavori autostradali e comunque (nelle migliori delle ipotesi) nel 2013, secondo perché creare un collegamento tra i quartieri di Fano a nord della Statale Adriatica resta un serio argomento per tentare di risolvere i nostri problemi viari interni.



Resta dunque più che mai attuale il tema della viabilità di Fano. Riteniamo con decisione che occorra REALIZZARE L’INTERO TRACCIATO della strada Interquartieri verso Pesaro. Questa programmazione deve diventare una priorità per l’azione di governo cittadino; una priorità senza la quale ogni ipotesi più generale di riordino del sistema viario interno diventa impossibile. Accanto a questo ribadiamo però quanto più volte detto in ordine alla necessità di rivedere profondamente la mobilità urbana di Fano. Questa infatti deve comprendere al suo interno anche percorsi ciclopedonali messi in sicurezza, ben segnalati e coordinati tra loro ad oggi assolutamente insufficienti; percorsi sicuri per i bambini che vanno a scuola così da riprendere il progetto “a scuola ci andiamo da soli” ormai abbandonato da tempo; iniziative finalizzate a sostenere in tutti i modi altri mezzi di trasporto pubblico e a ridurre il più possibile l’utilizzo di auto private specie per spostamenti a breve e medio raggio.



In questo contesto crediamo si debba riprendere infine un serio incremento della pedonalizzazione non limitata al solo nel centro storico o a particolari periodi dell’anno o solo in occasione di specifiche iniziative pubbliche, ma permanente e allargata anche a quartieri periferici. Infine i percorsi pedonali dovranno essere protetti con la realizzazione di numerosi altri marciapiedi o passaggi pedonali in prossimità delle rotatorie che dovranno costituire uno degli elementi centrali di un nuovo disegno urbanistico della città ben diverso da quello previsto nell’attuale PRG. Su questi importanti obiettivi il coordinamento delle forze di centro sinistra intende dare un proprio serio contributo allo sviluppo alla città di Fano la cui attuale amministrazione invece sembra muoversi su logiche più attente al facile consenso che su una seria programmazione di qualità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2010 alle 16:06 sul giornale del 11 gennaio 2010 - 2582 letture

In questo articolo si parla di fano, autostrada, politica, Coordinamento centro sinistra





logoEV