Saldi anticipati: Piunti, decisione che mette in difficoltà i commercianti

pasqualino piunti 07/12/2009 - Non bastavano i tagli alle fermate dei treni Eurostar alla stazione di S. Benedetto. Ora la Regione, in modo unilaterale, decide di anticipare i saldi sull’abbigliamento al 2 gennaio 2010.

Questa è una decisione che mette in seria difficoltà i commercianti che presumibilmente avranno un certo imbarazzo nel vendere, ad esempio, un capo di abbigliamento ad un certo prezzo a Natale e all’esatta metà a Capodanno.

E’ una situazione che non si riscontra nella confinante realtà abruzzese dove i saldi inizieranno martedì 12 gennaio. Sarebbe stato dunque molto meglio coordinare le decisioni tra le due Amministrazioni regionali per non creare sperequazioni, soprattutto in realtà “border line” come la nostra.

Ma forse sarebbe stato chiedere troppo, visto che, a quanto mi risulta, non sono state neppure sentite le segreterie provinciali delle associazioni dei commercianti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2009 alle 18:36 sul giornale del 09 dicembre 2009 - 877 letture

In questo articolo si parla di politica, san benedetto del tronto, Pasqualino Piunti, saldi di fine stagione