Natale alle porte a Favole a merenda

2' di lettura 27/11/2009 - A “Favole a merenda”, mercoledì scorso alle ore 17,30, all’apertura del teatrino dei burattini con i personaggi di Gallo Napoleone e Pulcina Paolina, davanti agli occhi dei piccoli e grandi spettatori, si è dispiegato uno scenario dal sorprendente “effetto a sorpresa”: l’ambientazione della dispensa del topo di campagna, realisticamente ricostruita con i prodotti della terra.

La stessa merenda, offerta in tema, ha avuto in sé un messaggio educativo: quello di ritornare a consumare semplici e genuine merende di un tempo, come quella a base di pane e formaggio. I bambini hanno gradito questa novità proposta, quando già si erano calati, rincorrendosi divertiti, nel ruolo di gatti e topolini, attraverso l’aiuto di un semplice trucco sul viso.


Quello che aspetta per mercoledì prossimo (2-12-’09) l’affezionato pubblico di piccoli e grandi di “Favole a merenda” sarà la prima vera puntata natalizia, intitolata “Pedro e Flaminia”: una tenera e inusuale storia di amicizia tra un gatto (Pedro) e una lumaca (Flaminia), storia ricollegata alla realizzazione del presepe di “Favole a merenda”, a cui sono invitati a partecipare per la relativa realizzazione tutti i bambini (iscritti alla puntata) portando da casa un soggetto, un personaggio o un elemento scenografico a scelta. Così facendo anche lo spazio di “Favole a merenda” inizierà, grazie all’originale contributo di ciascun bambino, ad acquistare una festosa atmosfera natalizia, di preludio a quella della puntata della realizzazione dell’albero di Natale del g. mercoledì 9 dicembre.


Appuntamento, allora per la puntata del 2 dicembre p.v. alle ore 17,30 ai bambini residenti in età scuola dell’infanzia, accompagnati da un genitore con le prenotazioni telefoniche al numero 0735-794324 nel g. lunedì 30 novembre p. v. ore 9-11 e 13-14 (Settore Servizi alla Persona-Assessorato alle Politiche per una Città Solidale).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2009 alle 14:21 sul giornale del 28 novembre 2009 - 817 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto





logoEV