Di Francesco: \'Far quadrare i conti è difficile, che le norme non pongano altri ostacoli\'

12/11/2009 - \"La fase che viviamo è la più drammatica per i bilanci degli enti locali, da molti anni a questa parte. Per un’inversione di tendenza, riponiamo le principali speranze in cambiamenti normativi\".

Parole del vicesindaco Antimo Di Francesco, pronunciate in apertura del corso di aggiornamento dedicato al tema “La manovra di bilancio 2010. Vincoli e opportunità per gli enti locali”, tenuto nella mattinata di giovedì 12 novembre all’auditorium “Tebaldini” di viale De Gasperi 120. Relatori Maurizio Delfino (dottore commercialista degli enti pubblici, già responsabile di ragioneria enti locali, consulente del ministero dell’Interno in staff al sottosegretario, docente di contabilità pubblica all’Università Lumsa di Roma) e Luca Di Donna (consulente Delfino & Partners srl, specializzato in materia di personale).


\"Il bilancio altro non è che la conversione in cifre dei programmi amministrativi\", ha aggiunto Di Francesco, «In questo momento storico la rotta da seguire è quella del rigore. Chiudere il bilancio è sempre più difficile. Aumentano infatti i costi sostenuti dal Comune per erogare servizi fondamentali e garantire livelli quantitativi e qualitativi rispondenti alle esigenze dei cittadini. Al tempo stesso diminuiscono le entrate. Sono infatti sempre più consistenti i tagli dei trasferimenti statali e la crisi non ci aiuta, come dimostrano i molti permessi di costruire non ritirati presso i nostri uffici. Un altro elemento di criticità sostanziale è rappresentato dalle disposizioni stringenti, dettate dal patto di stabilità, che impediscono agli enti locali, di utilizzare risorse finanziarie disponibili per investimenti in opere pubbliche.


Naturalmente il nostro impegno è sempre massimo, visto che il Comune resta il principale riferimento per qualunque cittadino abbia un problema o una proposta da inoltrare alla pubblica amministrazione. Conoscere e analizzare le nuove norme è la premessa per rispondere alle esigenze di tutti, e rendere sempre più efficienti i pubblici uffici». Di Francesco ha quindi chiuso il suo saluto augurando buon lavoro ai relatori e ai dipendenti comunali.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2009 alle 14:24 sul giornale del 13 novembre 2009 - 868 letture

In questo articolo si parla di politica, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto, comune di san benedetto