Turiani: la città è ormai delle auto e dei motorini

biciclette 2' di lettura 31/08/2009 - "L’estensione delle norme che tolgono i punti della patente anche ai ciclisti patentati infila ancor più il coltello nella piaga della grande disattenzione che l’Amministrazione Aguzzi ha dedicato a questa forma preziosa di mobilità. Intanto va dato grande risalto ad un aspetto della ciclabilità: la bicicletta non inquina, non consuma fonti energetiche esauribili,occupa poco spazio,gli incidenti (tra bici e bici) non sono mai mortali, previene le malattie cardiovascolari, è un mezzo che da autonomia agli anziani ed ai bambini, e si potrebbe andare avanti ancora per molto con i pregi dell’andare in bici".

Detto questo ci si dovrebbe aspettare una grande attenzione nei confronti di chi va in bici e promuovere questa forma di mobilità, in una città che poi ha già una storica attitudine a questo mezzo. Invece cassonetti ed auto parcheggiate sulle piste ciclabili dappertutto, piste ciclabili che nascono e scompaiono nel nulla, segnaletica per bici inesistente; e poi , non appena qualche commerciante chiede parcheggi nei posti più assurdi, è sempre la pista ciclabile a farne le spese; proprio in questo momento stiamo perdendo tratti importanti di pista ciclabile in via Roma, per non parlare del teatrino preelettorale della pista Fano-Pesaro, le cui recinzioni son servite solo per perdere parcheggi preziosi durante il periodo balneare, dato che dietro quel cantiere non lavora più nessuno da data storica.

Ha senso far rispettare delle regole anche ai ciclisti, che spesso sono a tutela della loro incolumità, ma in un quadro di una rete continua di piste ciclabili che collega tutta la città, che segnala le opzioni meno pericolose, gli attraversamenti da prediligere; ma questa città è ormai delle macchine e dei motorini; pedoni e ciclisti debbono accontentarsi dello spazio che avanza; questa città è degli adulti motorizzati, bambini, anziani e portatori di handicap o stanno a casa, o si fanno accompagnare in macchina, aumentando così il volume delle macchine in circolazione. E pensare che questa città in tempi non remoti ha vinto il primo premio in Italia come Città Sostenibili per i bambini e le bambine...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2009 alle 17:18 sul giornale del 31 agosto 2009 - 4328 letture

In questo articolo si parla di politica, bike sharing, Vincenzina Turiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JkJ